acqua-leggere etichetta acqua
ALIMENTI,  CIBO E SALUTE

ACQUA: PERCHE’ E’ IMPORTANTE? QUANTA E QUALE BERE?

FONTE DI VITA!

L’acqua è la materia della vita. E’ matrice, madre e mezzo. Non esiste vita senza acqua.”

(Albert Szent-Gyorgyi)

L’uomo può resistere senza cibo, ma non senz’acqua! Questa condizione era già stata compresa persino dall’uomo preistorico, che la considerava già come elemento di vita.

Una premessa da aggiungere per capire l’importanza dell’acqua è che noi ne siamo formati per 2/3 del nostro peso. Infatti costituisce il:

-60% del peso di un maschio giovane

-50% del peso di una donna giovane

-70/75% del peso di un neonato

FABBISOGNO CORPOREO 

Durante il giorno il corpo ne elimina (in condizioni normali) circa 3 litri. Questa fugge ad esempio attraverso il sudore, la diuresi e anche la respirazione.

L’organismo ci avvisa che abbiamo bisogno d’acqua attraverso il meccanismo della SETE (già affrontato nell’articolo IDRATAZIONE).

La tolleranza della mancanza è molto limitata:

acqua

Quindi tanta acqua se ne va e tanta ne deve entrare, ma tranquilli non ne dovete bere 3 litri al giorno. Perché la si assume anche attraverso il cibo, in questo modo viene assorbita più lentamente e arriva all’intestino favorendo l’evacuazione.

Invece le quantità raccomandate d’acqua dagli esperti sono:

-Per le DONNE: 2/2,2 LITRI

-Per gli UOMINI: 2,4/2,7 LITRI

Quindi la si deve reintegrare LOGICAMENTE BEVENDO!

CHE ACQUA BERE 

Le acque naturali provengono da falde o giacimenti sotterranei, in queste sorgenti hanno proprietà benefiche per la salute. Ne esistono di diversi tipi, abbiamo quelle MINERALI, OLIGOMINERALI E IPOMINERALI. All’interno delle quali troviamo diversi elementi con le loro funzioni. 

Ma qual’è l’acqua più giusta per noi?

Ci sono diversi parametri da tenere in considerazione:

-IL LIVELLO DI GASATURA: l’aggiunta di anidride carbonica dà più sapore, aumenta il senso dissetante e dà una leggera azione antisettica (aumentando quindi la conservabilità in bottiglia). Però può causare gonfiore addominale.

-GUARDA LA QUANTITA’ E IL TIPO DI SALI MINERALI DISCIOLTI IN 1 LITRO: Questi vanno cercati sull’etichetta alla voce RESIDUO FISSO A 180° (cioè la quantità di materiale solido rimasto nel contenitore dopo l’evaporazione).

Per il nostro uso quotidiano la più indicata è la OLIGOMINERALE, perché favorisce la diuresi, grazie ai suoi valori più vicini al limite di mineralizzazione.

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE